Gianluca Fubelli - Spettacoli Pro
Gianluca Fubelli
Noto anche con lo pseudonimo di Scintilla, è un attore, comico, conduttore televisivo. Dal 1998 al 2013 ha fatto parte del gruppo I Turbolenti, con il quale ha vinto diversi premi e partecipato a numerose trasmissioni. Nel 2006 ha avuto una piccola parte nel film Eccezzziunale… veramente – Capitolo secondo… me di Carlo Vanzina con Diego Abatantuono e nello stesso anno ha condotto con Enrique Balbontin una trasmissione comica su Paramount Comedy.

Ha recitato anche in L’ultimo crodino e Area Paradiso ed è stato co-protagonista nel film Tutto molto bello di Paolo Ruffini ed in alcune opere teatrali. Ha partecipato a tutte le puntate di Colorado. Dal 19 dicembre 2016 fino al 5 giugno 2017 conduce su TV8 House of Gag insieme a Omar Fantini. Il giorno seguente vengono licenziati. Dal 16 ottobre lanciano su Facebook House of Web. Sempre nel 2017 inizia la conduzione di Colorado, al fianco di Paolo Ruffini e Federica Nargi. Nel 2019 riprende la partecipazione a Colorado, ancora una volta al fianco di Paolo Ruffini con Belen Rodriguez.

LA BELLEZZA NON E’ TUTTO”
“La bellezza non è tutto” è uno spettacolo esilarante in cui il celebre comico romano di Colorado, Gianluca Fubelli in arte Scintilla, proporrà – tra gag e imitazioni – i suoi cavalli di battaglia e le sue incursioni individuali: si pensi, ad esempio, a Romolo Prinz e Giulio Cesare dei giorni nostri. Ed è proprio con questi ultimi che conquista il sorriso e la simpatia di grandi e piccini.

Una maturità, la sua, e una giocosità che colpisce; un animale da palcoscenico, che pur nell’ostentazione di difetti e imperfezione risulta davvero bello, affascinante, un artista che si prende in giro da sé. Ci sono fortunati sui quali cade il suo occhio che vengono chiamati a fare spettacolo con lui sul palco e la cosa avvicina tanto umanamente a lui, insomma di lui e di quei sorrisi ci si ricorderà per un bel po’, e anche lo staff delle luci e i tecnici del suono si ricorderanno di lui, e anche l’ufficio stampa del teatro, il gestore del teatro, i giornalisti e i bambini…